BILINGUISMO

Creato da admin
BILINGUISMO - BILINGUISMO

Due terzi della popolazione mondiale è bilingue, usa cioè due lingue materne. Nei primi due anni di vita il bambino possiede una gamma di sonorità molto più ampia e sfumata di quella dell’adulto e può imparare a pronunciare senza difficoltà qualsiasi suono. Fin dai primi mesi può sentire e imparare due linguaggi dai genitori, memorizzando alcune parole in italiano e altre in una lingua diversa.
Non fa quindi distinzioni tra una lingua e l’altra, né può capire se deve impararne una sola: non fa confusione perche avverte i due modi di parlare semplicemente come codici di comunicazione da adottare secondo l’interlocutore. Imparerà subito, infatti, a rispondere al papà in francese e alla mamma in italiano.
Se prestiamo attenzione, notiamo che ha una gamma di suoni molto più ampia e sfumata della nostra. Quando comincia i suoi primi vocalizzi, prima di azzeccare il suono giusto della a, della e o della si lancia in acrobazie vocali, inventando suoni che nel nostro alfabeto non esistono. È potenzialmente un poliglotta e può pronunciare qualsiasi vocale o consonante, perfino i suoni più irriproducibili che si possono sentire nelle altre lingue.
Col tempo, quando sarà stato educato a esprimersi correttamente, selezionerà solo le sonorità ammesse dalla sua lingua e scarterà le altre. A poco a poco, i tasti di quell’immenso pianoforte che è il suo corredo linguistico si ridurranno.
Ecco perché,nel caso in cui i genitori siano di madre lingua diversa, gli studiosi consigliano di comunicare con il bambino nei due modi. Insegnargli una lingua fin da piccolo significa recuperare quei tasti che erano stati eliminati, prima che vengano cancellati del tutto dalla sua memoria. Il suo pianoforte può ancora essere accordato, in modo che possa suonare tutte le scale, dalle più basse alle più acute. È importante che ognuno dei genitori si rivolga al bambino sempre nella sua lingua di origine, quella che usa in modo più spontaneo.

Originally posted 2014-09-29 13:58:29.

Comments

comments