Bambino da 6 a 12 mesi




A partire dall’ottavonono mese, quando il bambino è in grado di stare sedutoci consiglia di trasferire la vaschetta dentro la vasca da bagno. In tal modo potrà abituarsi gradualmente alla vasca grande, che lo accoglierà dopo il primo anno, munita di un tappetino antiscivolo sul fondo o di un seggiolino da bagno.
A questa età può succedere che il bambino si mostri spaventato quando deve lavare i capelli, in genere perché l’acqua negli occhi gli dà fastidio. In tal caso è importante non insistere né forzarlo per non estendere la sua avversione al bagnetto in generale.
Per superare il problema gli si può mettere intorno alla testa una ciambella di plastica per impedire che l’acqua coli sul viso oppure gli si può dare in mano il telefono della doccia con un getto delicato di acqua tiepida e lasciare che sia lui a bagnarsi. In alternativa, possiamo fargli appoggiare la testa sul lavandino, come se fosse dal parrucchiere e lavargli i capelli con spugnature.

Quando sta male

Il bagnetto si può fare anche con tosse, raffreddore e febbre, a patto che l’ambiente sia ben riscaldato e che si evitino gli sbalzi di temperatura, che possono peggiorare la condizione di indebolimento dell’organismo. In queste condizioni, oltre a non essere pericoloso, il contatto con l’acqua è anzi benefico: dà una sensazione di sollievo e di benessere diffuso mentre l’aria caldo-umida fluidifica il muco. Se la febbre è alta, il bagnetto può essere fatto con acqua tiepida, a 34 °C. Il bambino va poi asciugato facendo attenzione a non esporlo a tempera- ture più basse della stanza in cui gli è stato fatto il bagnetto.

Originally posted 2014-09-30 14:01:53.

BAGNETTO - BAGNETTO BAGNETTO

A partire dall’ottavonono mese, quando il bambino è in grado di stare sedutoci consiglia di trasferire la vaschetta dentro la vasca da bagno. In tal modo potrà abituarsi gradualmente alla vasca grande, che lo accoglierà dopo il primo anno, munita di un tappetino antiscivolo sul fondo o di un seggiolino da bagno. A questa età può succedere che il bambino si mostri spaventato quando deve lavare i capelli,

Learn more


SONNO2 - Sonno Sonno

Dopo i 6 mesi ci sono buone probabilità che il bambino passi un’intera notte senza svegliarsi. In molti casi dorme dodici ore per notte, occasionalmente interrotte da brevi risvegli, e fa un sonnellino di un’ora o più, a metà mattinata e a metà pomeriggio. A un anno, in complesso, le ore di sonno sono circa quattordici. Di solito si mantiene il sonnellino del pomeriggio e, in molti

Learn more


PRIMI PASSI - PRIMI PASSI PRIMI PASSI

Camminare è un atto naturale, dovuto a una spinta biologica fortissima che non può essere annullata nemmeno da fattori esterni particolarmente sfavorevoli. Lo sviluppo motorio procede infatti da solo grazie agli stimoli dell’ambiente, senza particolari sollecitazioni. Camminare presto o tardi non suggerisce quindi alcun tipo di previsioni né sulla capacità di apprendimento del bambino né sul suo futuro rendimento scolastico.A differenza del linguaggio, è un traguardo

Learn more


crescita1 - La crescita La crescita

Il peso Dal settimo al nono mese II bambino aumenta di circa 400 grammi al mese. In questo periodo è sufficiente pesarlo ogni 2 mesi. Dal decimo al dodicesimo mese Aumenta di circa 300 g al mese. Va pesato solo durante le visite di controllo. Nel primo anno di vita, in totale II bambino pesa 9-10 chili, circa tre volte di più rispetto al momento della

Learn more


peso - Il peso Il peso

Il peso del bambino è un indice di benessere, è il dato che più di ogni altro nei primi mesi di vita aiuta a capire se la crescita sta avvenendo in modo armonioso e soddisfacente. In generale, quello che conta di più non è “quanto” il piccolo cresce, ma la regolarità con cui avviene l’aumento di peso: un segnale davvero preoccupante è, infatti, non che l’incremento sia

Learn more


GIRELLO - GIRELLO GIRELLO

Il girello è un seggiolino montato su ruote: il bambino che ancora non cammina può spostarsi velocemente e senza sforzo evitando le cadute. Lo si può usare tra i 6 e i 15 mesi, comunque mai oltre i diciotto. In ogni caso, va utilizzato con moderazione e solo saltuariamente. Pur essendo molto divertente e occasionalmente utile per tenere il bambino sotto controllo, presenta una serie di

Learn more


Conoscere il bambino2 - Conoscere il bambino Conoscere il bambino

Tra i 6 e gli 8 mesi si verificano cambiamenti radicali nella personalità e nel comportamento del bambino. Se fino a questo momento percepiva la mamma come una parte del suo corpo e sembrava non accorgersi delle sue brevi assenze, ora comincia a rendersi conto che i genitori sono individui distinti da lui. Questa consapevolezza, che segna un grande passo nello sviluppo intellettivo e affettivo, comporta due aspetti

Learn more


RIMPROVERI E LODI - RIMPROVERI E LODI RIMPROVERI E LODI

Come principio generale, ma in particolare nei primi anni di vita, più che sgridare e punire si tratta di dare regole e limiti: sono rimproveri dolci quanto fermi, che il bambino potrà capire soltanto se gli saranno ripetuti spesso e pazientemente. Non avendo ancora chiaro il rapporto causa-effetto, non può sviluppare la consapevolezza di commettere degli errori e tende quindi a ripeterli spesso e facilmente. Poiché per

Learn more