Incidenti più comuni in casa




Gli oggetti trattenuti nelle narici sono spesso sufficientemente piccoli da essere infilati nel naso, ma troppo grandi perché il bambino li estragga da solo o li soffi fuori.
Si tratta in genere di frammenti morbidi o tondeggianti: residui di cibo, chicchi di riso o pastina, semi, noccioline, pezzetti di carta, gomma da cancellare, cotone gommapiuma, sassolini, polistirolo, perline.
Non si tratta di una situazione pericolosa. Solo il tentativo maldestro di togliere il corpo estraneo può procurare danni. La rimozione dell’oggetto deve essere fatta da un medico, per evitare che si conficchi in profondità.

I sintomi

Se il bambino non informa dell’ accaduto, se non si è presenti all’incidente e se l’introduzione non ha causato ferite e dolore,spesso gli adulti non si accorgono di nulla perché non vi sono sintomi immediati.
La presenza di un corpo estraneo nel naso è evidente se il bambino ha un senso di fastidio, oppure se da una sola narice esce sangue o una secrezione gialla e maleodorante.
Se l’oggetto si è introdotto in profondità nella narice, dopo alcuni giorni può provocare un’infezione. I sintomi dell’infezione sono i seguenti:
■ Da una sola narice esce una secrezione abbondante e purulenta.
■ L’alito del bambino è marcatamente maleodorante.
■ Il bambino ha dolore e febbre.
■ Una narice appare ostruita.
■ Vi è un rigonfiamento visibile all’esterno del naso.

Come si affronta
■ Chiudendo la narice senza ostruzioni chiedete al bambino di soffiare vigorosamente con l’altra narice.
■ Non cercate di estrarre da soli l’oggetto infilando nel naso dita,pinzette o qualsiasi altra cosa: potreste facilmente spingere l’oggetto in profondità e rendere più diffìcile il compito del medico.

Quando rivolgersi al medico

Chiamate immediatamente il pediatra se:
■ Il tentativo di estrarre l’oggetto fallisce.

Chiamatelo durante le ore di ambulatorio se:
■Dal naso compare uno spurgo giallo e maleodorante.

La prevenzione
Non lasciate a portata del bambino oggetti piccoli o sottili, oppure giocattoli che si possono rompere in frammenti.

Originally posted 2014-10-03 13:44:19.

CORPI ESTRANEI NEL NASO - CORPI ESTRANEI NEL NASO CORPI ESTRANEI NEL NASO

Gli oggetti trattenuti nelle narici sono spesso sufficientemente piccoli da essere infilati nel naso, ma troppo grandi perché il bambino li estragga da solo o li soffi fuori. Si tratta in genere di frammenti morbidi o tondeggianti: residui di cibo, chicchi di riso o pastina, semi, noccioline, pezzetti di carta, gomma da cancellare, cotone gommapiuma, sassolini, polistirolo, perline. Non si tratta di una situazione pericolosa. Solo il

Learn more


I MORSI E GRAFFI DI ANIMALI - I MORSI E GRAFFI DI ANIMALI I MORSI E GRAFFI DI ANIMALI

Graffi e morsi di animali sono ugualmente pericolosi, poiché presentano il rischio di contrarre un’infezione dovuta ai numerosi batteri presenti sui denti e sulle unghie dell’animale. I sintomi Mentre i graffi tendono a guarire spontaneamente senza complicazioni, le ferite più profon- de guariscono con difficoltà. L’infezione si riconosce da un forte arrossamento e gonfiore intorno alla ferita, che spesso emana un cattivo odore ed emette un

Learn more


SHOCK ANAFILATTICO - SHOCK ANAFILATTICO SHOCK ANAFILATTICO

Sostanze chimiche, farmaci, vaccini, alcuni alimenti o additivi, veleni di insetti possono provocare nelle persone predisposte uno shock anafilattico (da ana, contro, e filattico, reazione), cioè un’allergia grave e violenta che può manifestarsi in modo estremamente rapido e grave mettendo a repentaglio la vita. In genere lo shock anafilattico insorge a partire dal secondo contatto con la sostanza che provoca allergia, anche se le quantità sono minime. I

Learn more


ANNEGAMENTO - ANNEGAMENTO ANNEGAMENTO

Se non si prendono le necessarie precauzioni, il bambino può rischiare di annegare anche in casa durante il bagnetto: sono sufficienti solo 10 secondi in acque profonde anche solo 15 centimetri I sintomi ■ Se ha bevuto poca acqua per qualche secondo, la cosa si risolve con uno spavento, qualche colpo di tosse e conati di vomito, che lo aiutano a liberarsi spontaneamente dei liquidi ingeriti. ■

Learn more


emergenze - Le emergenze Le emergenze

Anche nelle famiglie più attente e preparate possono verificarsi degli incidenti. Nelle situazioni di estremo pericolo conoscere le procedure di emergenza, in attesa dei soccorsi, può salvare la vita di un bambino. In queste pagine, troverete le linee guida per far fronte alle situazioni di emergenza più comuni che si possono verificare in casa.si consiglia di leggerle in un momento di tranquillità per poterle assimilare ed

Learn more