MAL D’AUTO

Creato da admin
MAL DAUTO - MAL D'AUTO

Andare in auto, ma anche in barca, in aereo e perfino in ascensore o sull’altalena può provocare malessere se l’organismo non si adatta velocemente ai cambiamenti di direzione e di movimento. Il disturbo, detto chinetosi, può procurare una nausea leggera, mal di testa, vertigini, pallore e sudore freddo; nei casi più grati anche vomita

Le cause più frequenti

■ Quando il corpo è sottoposto a continui cambiamenti di posizione, di accelerazione decelerazione, invia all’orecchio interno una serie di messaggi contradditori che provocano un’alterazione dell’apparato vestibolare dell’orecchio interno, responsabile de senso dell’equilibrio. La stimolazione del nervo vago aumenta la produzione di succhi gastrici nello stomaco, provocando così la sensazione di nausea.
■ Ad accentuare i disagi contribuiscono un eccesso di cibo e bevande, la scarsa ventilazione, odori sgradevoli, il fumo di sigaretta, ma anche fattori psicologici: in alcuni bambini che hanno avuto precedenti esperienze di chinetosi avvertono i disturbi al solo pensiero di doverli affrontare. Possono anche iniziare a sentirsi male solo avvicinandosi alla macchina o sentendo l’odore della benzina.
Il treno è il mezzo che provoca più raramente chinetosi perché, anche se le vibrazioni hanno più o meno la stessa intensità di quelle dell’auto, c’è maggiore ventilazione, il bambino può muoversi e fare qualche passo riducendo in tal modo la sensazione di vertigine.

Come si affronta
■ Prima della partenza fate riposare il bambino e offritegli un pasto leggero evitando i prodotti che contengono caffeina oltre che nel caffè, è presente nel tè e nelle bevande alla cola. Sono invece consigliati latte o yogurt.
■ Tenete l’abitacolo della macchina ben arieggiato. Caldo, profumi e odori peggiorano la situazione.
■ Fatelo sedere in un posto ventilato e il meno oscillante possibile.
■ Per quanto possibile eliminate i rumori forti.
■ Non dategli da mangiare mentre il veicolo è in movimento.
■ Se possibile,mettetelo a dormire.Durante il sonno non si soffre di chinetosi. Il disturbo si avverte meno se il viaggio avviene di notte o al mattino.
■ Fate soste frequenti dandogli la possibilità di muovere qualche passo.
■ Insegnategli a tenere gli occhi fìssi sulla strada, soprattutto se ci sono curve, e a focalizzare lo sguardo su un punto fìsso dell’orizzonte.
■ Per non farlo pensare al viaggio cercate di intrattenerlo con canzoni, giochi e racconti.

Con la fitoterapia

• Zenzero Fate un infuso caldo di zenzero, versatelo in un thermos e offritelo al bambino
in caso di necessità. In alternativa potete offrirgli da succhiare una radice di zenzero.
• Menta Durante il viaggio fate annusare al bambino un mazzetto di foglioline di menta fresca oppure un fazzoletto sul quale avrete versato una goccia di olio essenziale.
• Limone Fate succhiare al bambino una fettina di limone o un ghiacciolo al limone.

Con la medicina omeopatica

I granuli si sciolgono in poca acqua in un bicchiere o in un cucchiaino di plastica (non di metallo) e si somministrano lontano dai pasti.
■ In caso di nausea, che peggiora anche solo con l’odore del cibo e migliora da fermi: Coccolus 5 CH, 2 granuli prima di partire e 2 ogni ora durante il viaggio.
■ In caso di nausea con vertigini e sudori freddi;o mal di mare: Tabacum 5 CH, 2 granuli prima di partire e 2 ogni ora durante il viaggio.
■ Se la nausea persiste dopo mangiato e si accentua con l’odore della benzina: Petroleum 5 CH, 2 granuli prima di partire e 2 ogni ora durante il viaggio.
Se nessuno di questi rimedi risponde ai sintomi del bambino, potete chiedere in farmacia un’associazione di rimedi omeopatici contro la chinetosi.

Con la medicina convenzionale

■ Nei casi più acuti il pediatra può prescrivere un antistaminico, come il dimenidrinato, da somministrare almeno mezz’ora prima della partenza e, in alcuni casi, 1-2 giorni primari farmaco può causare sonnolenza o anche, in alcuni casi, nervosismo e irrequietezza. Non è indicato per bambini sotto i 2 anni.
■ Tollerati, anche dai più piccoli, sono i farmaci contenenti prometazina, una sostanza che svolge un’azione antinausea, ma dà sonnolenza, diminuzione del tono muscolare, senso di instabilità.
■ I cerotti a base di scopolamina non sono adatti per i bambini.

Originally posted 2014-10-02 14:59:02.

Comments

comments