MAL DI TESTA

Creato da admin
MAL DI TESTA - MAL DI TESTA

Il mal di testa non è una malattia, ma un sintomo che indica un disequilibrio a livello fisico o emotivo. Ne esistono diverse forme, classificate a seconda del tipo, della localizzazione, dell’intensità del dolore, della frequenza delle crisi, della loro durata, del momento della giornata in cui si manifestano, dei sintomi che l’accompagnano, dei segni che lo preannunciano o delle cause che lo scatenano.

I sintomi

Fino ai 5-6 anni non è facile individuare con certezza le cause del mal di testa, perché il bambino non è in grado di descrivere esattamente quello che prova. Ci sono però alcuni indizi che possono far pensare che soffra di un attacco di mal di testa: è pallido, batte la testa contro le sponde del Iettinoci porta le mani al capo,si tira i capelli ed è molto irritabile.

Le cause

Nella maggioranza dei casi il mal di testa è un disturbo ereditario di cui soffrono altri membri della famiglia. Si può scatenare in seguito all’assunzione di particolari alimenti o a causa di stress e disagi psicologici.
Le malattie In molti casi il mal di testa è dovuto a malattie virali (raffreddore); febbre alta (oltre i 38 °C); fame (in questo caso compare verso sera); problemi visivi (si presenta dopo aver guardato la TV); sinusite.
L’alimentazione Può essere provocato da un pasto troppo grasso o abbondante che sovraccarica gli organi della digestione, in particolare il fegato. In altri casi è dovuto a un intolleranza alimentare nei confronti di un particolare tipo di cibo. Anche gli alimenti che contengono tiramina e feniletilanina (formaggi, cioccolata, agrumi), sodio monoglicato (dadi, cibi in scatola, merendine), nitriti (salumi), istamina (pomodori, fragole) possono dar luogo a episodi di mal di testa. La caffeina contenuta nelle bevande a base di cola e nel cioccolato può provocare nei bambini predisposti ad attacchi di emicrania.
La tensione emotiva provoca una cefalea muscolo-tensiva, tipica dei bambini in età scolare e degli adolescenti. Il mal di testa di questo tipo è dovuto al fatto che si tengono a lungo contratti i muscoli del collo e della testa.

Quando rivolgersi al medico
Chiamate immediatamente il pediatra se:

■ Il bambino piange continuamente.
■ Appare confuso, sonnolento, si fa fatica a svegliarlo.
■ Ha difficoltà a parlare o a camminare.
■ Vomita ripetutamente.
■ Ha il collo rigido.

Chiamatelo durante le ore di ambulatorio se:

■ Il mal di testa è frequente.
■ Persiste per più di un giorno.
■ Non migliora quando cala la febbre.

Originally posted 2014-10-02 15:11:54.

Comments

comments