Tag Archives: bambino




ANNEGAMENTO - ANNEGAMENTO ANNEGAMENTO

Se non si prendono le necessarie precauzioni, il bambino può rischiare di annegare anche in casa durante il bagnetto: sono sufficienti solo 10 secondi in acque profonde anche solo 15 centimetri I sintomi ■ Se ha bevuto poca acqua per qualche secondo, la cosa si risolve con uno spavento, qualche colpo di tosse e conati di vomito, che lo aiutano a liberarsi spontaneamente dei liquidi ingeriti. ■

Learn more


PEDIATRA - PEDIATRA PEDIATRA

Il pediatra deve infondere fiducia e piacere a pelle. In tal caso i genitori non solo si sentono più tranquilli, ma riusciranno a trasmettere al bambino la sicurezza di essere in buone mani. Quando possibile, vale quindi la pena di conoscerlo prima della nascita: se non si è soddisfatti o non c’è un buon dialogo, va cambiato. Una volta fatta la scelta, deve essere definitiva

Learn more


TOSSE - TOSSE TOSSE

La tosse non è una malattia, ma soltanto un sintomo e un efficace meccanismo di difesa con cui l’organismo si libera da sostanze irritanti, come polvere, fumo, liquidi, particelle di cibo, virus e batteri. Svolge quindi un ruolo di estrema importanza per l’organismo. È infatti una risposta spontanea, come lo starnuto, che scatta ogni volta che qualcosa irrita le mucose della gola o dei bronchi espellendo l’aria a una

Learn more


SPASMI AFFETTIVI - SPASMI AFFETTIVI SPASMI AFFETTIVI

Durante una crisi di pianto o in seguito a uno spavento, per pochi attimi il bambino resta senza fiato dopo aver cercato più volte di espellere l’aria. Diventa pallido o cianotico, ha contrazioni che scuotono alcune parti del corpo e a volte perde momentaneamente la coscienza. Nonostante queste impressionanti manifestazioni, gli spasmi affettivi sono assolutamente innocui: non derivano da una malattia e non causano alcun

Learn more


IMPETIGINE - IMPETIGINE IMPETIGINE

L’impetigine è una malattia infettiva della pelle, molto contagiosa, che provoca epidemie. Non deve preoccupare perché, se si interviene subito, è molto facile da curare. Nei neonati, invece è pericolosa e richiede un trattamento immediato. I sintomi Spesso l’infezione inizia in zone del corpo particolarmente umide: sotto il naso e nella zona vicina alla bocca. Si formano piccole papule rosse che si trasformano in pustole. Queste, rompendosi,

Learn more


PASSEGGIATA E VACANZE - PASSEGGIATA E VACANZE PASSEGGIATA E VACANZE

L’abitudine della passeggiata si può iniziare molto presto, fin dalla prima settimana di vita. L’aria aperta tonifica la pelle e stimola l’appetito, mentre la luce del sole stimola la produzione di vitamina D, indispensabile per fissare il calcio nelle ossa e garantire così il regolare sviluppo dell’apparato scheletrico. La passeggiata offre inoltre al bambino l’occasione per entrare in confidenza con il mondo esterno regalandogli infiniti stimoli: forme,colori, voci,odori,rumori

Learn more


COLLERA - CRISI DI COLLERA CRISI DI COLLERA

Per quanto ci sforziamo di essere disponibili, a volte le crisi di rabbia del bambino sono inevitabili. Disorientato dalla violenza dei suoi stessi desideri, sconcertato dalle nuove capacità che scopre in se stesso, irritato dagli ostacoli che gli impediscono di esprimere le sue voglie, a volte esplode con liberatorie crisi di collera. Se non riesce a ottenere quello che vuole, può ricorrere ad armi estreme di

Learn more


VASINO - VASINO VASINO

Fino a circa 2 anni il bambino si scarica per un riflesso automatico, che non coinvolge la sua volontà: quando il retto è pieno, i movimenti dello stomaco stimolano l’intestino, che preme contro lo sfintere anale causandone l’apertura. Per la pipì avviene un meccanismo simile. Solo dopo questa età il bambino raggiunge una maturità fisiologica tale da riuscire a controllare gli sfinteri, i muscoli coinvolti nel sistema

Learn more


CELIACHIA - CELIACHIA CELIACHIA

La celiachia, o morbo celiaco, è una anomalia che si riferisce a un’intolleranza permanente al glutine, una proteina contenuta in frumento, orzo, segale e avena. Tende a essere ereditaria: tra i parenti di primo grado si ripresenta mediamente nel 7% dei casi. Non è però da considerarsi una vera e propria malattia, perché se un celiaco non consuma alcun prodotto contenente glutine non soffre di alcun disturbo. I

Learn more


CAMMINARE - CAMMINARE CAMMINARE

I tempi e le modalità con cui ogni bambino arriva a camminare sono assolutamente individuali. C’è chi inizia a gattonare e chi escogita industriosi modi di spostarsi stando seduto o sdraiato, in accordo con il proprio, personale processo di sviluppo psicofisico. ■ In ogni caso, tra il nono e il sedicesimo mese, il bambino cerca di mettersi in piedi reggendosi alle sbarre del lettino o al braccio

Learn more