Tag Archives: bambino




bugia - BUGIE BUGIE

La prima bugia alla quale ricorre il bambino e un semplice monosillabo: no, nel senso di non sono stato io. È stato lui a rovesciare la scatola dei biscotti, a lanciare la sabbia.ad accendere laTV con il telecomando.e dice no. Di fronte a queste bugie siamo presi dal panico: perché mente? Che bisogno ha di ingannarci? In realtà quella che a noi appare come una spudorata menzogna

Learn more


PASSEGGIATA E VACANZE - PASSEGGIATA E VACANZE PASSEGGIATA E VACANZE

L’abitudine della passeggiata si può iniziare molto presto, fin dalla prima settimana di vita. L’aria aperta tonifica la pelle e stimola l’appetito, mentre la luce del sole stimola la produzione di vitamina D, indispensabile per fissare il calcio nelle ossa e garantire così il regolare sviluppo dell’apparato scheletrico. La passeggiata offre inoltre al bambino l’occasione per entrare in confidenza con il mondo esterno regalandogli infiniti stimoli: forme,colori, voci,odori,rumori

Learn more


VASINO - VASINO VASINO

Fino a circa 2 anni il bambino si scarica per un riflesso automatico, che non coinvolge la sua volontà: quando il retto è pieno, i movimenti dello stomaco stimolano l’intestino, che preme contro lo sfintere anale causandone l’apertura. Per la pipì avviene un meccanismo simile. Solo dopo questa età il bambino raggiunge una maturità fisiologica tale da riuscire a controllare gli sfinteri, i muscoli coinvolti nel sistema

Learn more


CAMMINARE - CAMMINARE CAMMINARE

I tempi e le modalità con cui ogni bambino arriva a camminare sono assolutamente individuali. C’è chi inizia a gattonare e chi escogita industriosi modi di spostarsi stando seduto o sdraiato, in accordo con il proprio, personale processo di sviluppo psicofisico. ■ In ogni caso, tra il nono e il sedicesimo mese, il bambino cerca di mettersi in piedi reggendosi alle sbarre del lettino o al braccio

Learn more


CELIACHIA - CELIACHIA CELIACHIA

La celiachia, o morbo celiaco, è una anomalia che si riferisce a un’intolleranza permanente al glutine, una proteina contenuta in frumento, orzo, segale e avena. Tende a essere ereditaria: tra i parenti di primo grado si ripresenta mediamente nel 7% dei casi. Non è però da considerarsi una vera e propria malattia, perché se un celiaco non consuma alcun prodotto contenente glutine non soffre di alcun disturbo. I

Learn more


MARSUPIO - MARSUPIO MARSUPIO

Portarsi il bambino addosso è una consuetudine antica, diffusa presso tutti i popoli: si ritrovano immagini di neonati appesi alla madre negli affreschi dell’antica Grecia, del Giappone tradizionale e nei dipinti atzechi. Come si sceglie In commercio si trovano vari modelli di marsupio, che si adattano all’età del bambino e alle diverse esigenze. L’importante è che possiedano le seguenti caratteristiche: ■ Il marsupio deve distribuire in modo uniforme

Learn more


MASSAGGIO - MASSAGGIO MASSAGGIO

Diversamente da quanto siamo soliti pensare, la pelle non è un involucro inerte che ci separa dal mondo circostante. Al contrario, è il più diffuso organo sensoriale,sensibilissimo, che nel neonato ricopre una superfìcie di circa 2500 centimetri quadrati. Se pensiamo che ogni centimetro quadrato contiene più di 500 recettori,cellule nervose in grado di trasmettere le sensazioni al cervello, ci rendiamo conto di quanto questa nostra antenna sia

Learn more


CROSTA LATTEA - CROSTA LATTEA CROSTA LATTEA

La crosta lattea è molto comune nei lattanti. Si ritiene sia dovuta a un’eccessiva produzione di sebo, una sostanza untuosa che viene prodotta dalla pelle. Più che una malattia, si tratta di un’alterazione dovuta al fatto che nei primi mesi di vita i meccanismi che regolano l’equilibrio fisiologico della pelle e il ricambio cellulare non sono ancora perfettamente messi a punto. I sintomi La crosta lattea compare

Learn more


VOMITO - VOMITO VOMITO

Il vomito è regolato da un centro situato all’interno del cervello, chiamato centro del vomito: viene stimolato dai messaggi che riceve dalle cellule nervose dell’intestino, ma può essere eccitato anche dal movimento, da odori o sapori sgradevoli oppure dalle cellule nervose dell’orecchio e dell’occhio; più raramente, come nel caso della meningite, è provocato da una pressione diretta di tipo meccanico. Una volta attivato, il centro del vomito invia messaggi

Learn more


STITICHEZZA - STITICHEZZA STITICHEZZA

Essere stilici non significa evacuare poco frequentemente, quanto piuttosto farlo con sforzo a causa dell’eccessiva compattezza delle feci. Un lattante può scaricarsi diverse volte al giorno o anche 1 volta ogni 2-3 giorni: se le scariche hanno la giusta consistenza, non vi sono problemi. Per decidere se il numero di evacuazioni sia sufficiente, è importante quindi valutare il livello di benessere generale del bambino senza cercare di conformarsi a

Learn more