Tag Archives: crescita




BRONCIO - BRONCIO BRONCIO

I pugnetti sotto le ascelle, il labbro inferiore spinto in avanti, lo sguardo truce. Ci avviciniamo, ci interessiamo a lui e, come unica risposta, riceviamo un’alzata di spalle. Di fronte a un bambino che tiene il broncio ci si sente a disagio: cerchiamo di capire che cosa lo disturba, di indurlo ad aprirsi, di compiacerlo o conquistarlo con una miriade di proposte. In realtà, la

Learn more


PAURE

Man mano che il bambino diventa più consapevole della realtà che lo circonda, deve anche fare i conti con la paura. Il mondo è una continua scoperta ed è noto che le novità e gli imprevisti appaiono minacciosi anche per un adulto: non se ne conosce l’origine né la ragione, manca il controllo della situazione, non si hanno punti di riferimento basati su esperienze precedenti

Learn more


AGGRESSIVITÀ - AGGRESSIVITÀ AGGRESSIVITÀ

A 6-7 mesi il bambino porta tutto alla bocca: è il suo modo per scoprire e riconoscere gli oggetti. Il passaggio dal succhiare al mordere rivela un nuovo modo di affrontare la realtà: se succhiare significava assimilare e accettare passivamente, mordere è l’espressione di un atteggiamento attivo nei confronti del mondo. In queste sue prime esplorazioni l’aggressività, spesso espressa con i morsi, è un meccanismo indispensabile che

Learn more


GELOSIA - GELOSIA GELOSIA

L’annuncio Neil annunciare al bambino che avrà un fratellino o una sorellina, bisogna considerare che ai suoi occhi il futuro bebé rimane pur sempre un’astrazione. Per questo la rivela/ione deve avvenire quando la silhouette della mamma inizia a modificarsi. Nel frattempo è importante evitare di parlare della gravidanza in sua presenza o al teletono Anche se sembra non capire, fiuta l’atmosfera di mistero che lo circonda

Learn more


PEDIATRA - PEDIATRA PEDIATRA

Il pediatra deve infondere fiducia e piacere a pelle. In tal caso i genitori non solo si sentono più tranquilli, ma riusciranno a trasmettere al bambino la sicurezza di essere in buone mani. Quando possibile, vale quindi la pena di conoscerlo prima della nascita: se non si è soddisfatti o non c’è un buon dialogo, va cambiato. Una volta fatta la scelta, deve essere definitiva

Learn more


COLLERA - CRISI DI COLLERA CRISI DI COLLERA

Per quanto ci sforziamo di essere disponibili, a volte le crisi di rabbia del bambino sono inevitabili. Disorientato dalla violenza dei suoi stessi desideri, sconcertato dalle nuove capacità che scopre in se stesso, irritato dagli ostacoli che gli impediscono di esprimere le sue voglie, a volte esplode con liberatorie crisi di collera. Se non riesce a ottenere quello che vuole, può ricorrere ad armi estreme di

Learn more


SPASMI AFFETTIVI - SPASMI AFFETTIVI SPASMI AFFETTIVI

Durante una crisi di pianto o in seguito a uno spavento, per pochi attimi il bambino resta senza fiato dopo aver cercato più volte di espellere l’aria. Diventa pallido o cianotico, ha contrazioni che scuotono alcune parti del corpo e a volte perde momentaneamente la coscienza. Nonostante queste impressionanti manifestazioni, gli spasmi affettivi sono assolutamente innocui: non derivano da una malattia e non causano alcun

Learn more


PASSEGGIATA E VACANZE - PASSEGGIATA E VACANZE PASSEGGIATA E VACANZE

L’abitudine della passeggiata si può iniziare molto presto, fin dalla prima settimana di vita. L’aria aperta tonifica la pelle e stimola l’appetito, mentre la luce del sole stimola la produzione di vitamina D, indispensabile per fissare il calcio nelle ossa e garantire così il regolare sviluppo dell’apparato scheletrico. La passeggiata offre inoltre al bambino l’occasione per entrare in confidenza con il mondo esterno regalandogli infiniti stimoli: forme,colori, voci,odori,rumori

Learn more


VASINO - VASINO VASINO

Fino a circa 2 anni il bambino si scarica per un riflesso automatico, che non coinvolge la sua volontà: quando il retto è pieno, i movimenti dello stomaco stimolano l’intestino, che preme contro lo sfintere anale causandone l’apertura. Per la pipì avviene un meccanismo simile. Solo dopo questa età il bambino raggiunge una maturità fisiologica tale da riuscire a controllare gli sfinteri, i muscoli coinvolti nel sistema

Learn more


CAMMINARE - CAMMINARE CAMMINARE

I tempi e le modalità con cui ogni bambino arriva a camminare sono assolutamente individuali. C’è chi inizia a gattonare e chi escogita industriosi modi di spostarsi stando seduto o sdraiato, in accordo con il proprio, personale processo di sviluppo psicofisico. ■ In ogni caso, tra il nono e il sedicesimo mese, il bambino cerca di mettersi in piedi reggendosi alle sbarre del lettino o al braccio

Learn more